Scegli la lingua
English
Français
русский
Italia
español
Deutsch
한국의
中文版
Türk dili
Português
Nederland
Casa > Notizie > Notizie di industria > L'India europea presenta a.....
Contattaci
Harbin Dong Xing co., Ltd è stabilito nel 2000, situato nella città bellissima Harbin. La nostra fabbrica è un fornitore competente e affidabile in fogli di alluminio placcato e rivestito, in bobina, fogli e altri prodotti in alluminio in Cina.Contattare la società
Prodotti

Notizie

L'India europea presenta all'OMC un elenco di ritorsioni contro gli Stati Uniti all'unan

  • Autore:Dong Xing
  • Fonte:aluminummanufacturerchina.com
  • Rilasciare il:2018-06-06

La 21 Reuters ha riferito che i documenti dell'Organizzazione mondiale del commercio (OMC) mostrano che l'India ha presentato all'OMC un elenco di prodotti statunitensi che potrebbero essere soggetti a tariffe elevate per ritorsioni contro le misure statunitensi volte a imporre tariffe sui prodotti importati di acciaio e alluminio . I prodotti di alluminio e di acciaio dell'India sono soggetti a ulteriori US $ 31,16 milioni e US $ 134 milioni di dazi imposti dagli Stati Uniti, e l'India ha quindi elencato alcune delle sue importazioni dagli Stati Uniti come potenziali obiettivi per le tariffe di ritorsione. L'UE il 21 ha confermato di aver presentato un elenco di vendette tariffarie all'OMC e ha anche inteso contrastare le tariffe di acciaio e di alluminio imposte all'UE dagli Stati Uniti. Entrambe le liste entreranno in vigore entro un mese.

"The Times of India" ha riportato il 20 che l'India ha dichiarato nella sua lettera all'OMC che, poiché gli Stati Uniti hanno aumentato le tariffe su prodotti specifici, l'India ha deciso di sospendere altri obblighi come concessioni (tariffarie) e imporre tariffe su determinati prodotti provenienti da gli Stati Uniti. L'ammontare totale degli scambi coinvolti è equivalente al volume degli scambi degli Stati Uniti che aumenta l'impatto delle tariffe dell'acciaio e dell'alluminio. Inoltre, l'India si riserva inoltre il diritto di adottare ulteriori misure di "equivalenza" per i suoi prodotti.

Secondo il rapporto, se gli Stati Uniti non ritirano le tariffe elevate sui prodotti specifici in acciaio e alluminio dell'India, l'India inizierà a imporre tariffe fino al 100% su 20 prodotti importati dagli Stati Uniti il ​​prossimo mese. Questi 20 prodotti includono piselli e ceci. , Mele fresche, noci, olio di soia, olio di palma raffinato, cacao in polvere, prodotti a base di cioccolato, golf cart, motocicli e altri treni con cilindrata superiore a 800cc, motori a pistone, ecc., L'aumento tariffario proposto dal 5% al ​​100 % Non uguale.

All'inizio di marzo il presidente degli Stati Uniti Trump ha firmato due dichiarazioni. Oltre ai prodotti provenienti dal Canada e dal Messico, gli Stati Uniti impongono una tariffa del 25% sull'acciaio importato e una tariffa del 10% sull'alluminio importato. Questo innescherà una guerra commerciale globale. Preoccupazione. In precedenza, l'India, in conformità con l'accordo dell'OMC sulle misure di salvaguardia, aveva sollecitato gli Stati Uniti ad esentare da aumenti tariffari per i prodotti di acciaio e di alluminio prodotti in India. L'India esporta ogni anno circa 1,5 miliardi di dollari statunitensi in acciaio e prodotti in alluminio negli Stati Uniti. Le esportazioni dell'India negli Stati Uniti per l'anno fiscale 2016-2017 ammontavano a 42,2 miliardi di dollari USA, mentre le importazioni ammontavano a 22,3 miliardi di dollari USA. Le esportazioni di acciaio dall'India verso gli Stati Uniti saranno soggette a una tariffa di 134,4 milioni di dollari USA, mentre le tariffe per le esportazioni di prodotti Alcoa saranno di 31,16 milioni di dollari. L'India ha dichiarato che questa decisione influenzerà l'esportazione di questi prodotti negli Stati Uniti e non è conforme alle normative commerciali globali.

La lettera ha anche rivelato che "se gli Stati Uniti decidessero di continuare a implementare queste misure, la sospensione della franchigia entrerà in vigore prima del 21 giugno 2018. Prima che le misure di sicurezza statunitensi vengano revocate, la sospensione della franchigia continuerà ad applicarsi". L'India sostituirà anche gli Stati Uniti nel meccanismo di risoluzione delle controversie dell'Organizzazione mondiale del commercio per la riscossione dei dazi all'importazione sui prodotti di acciaio e di alluminio.

"L'UE ha risposto con forza alle tariffe statunitensi". L'agenzia di stampa tedesca ha riferito il 21 settembre che l'Unione europea ha confermato lo stesso giorno di aver presentato all'OMC un elenco di prodotti statunitensi che potrebbero essere soggetti a tariffe elevate in rappresaglia per la tariffa del Presidente Trump degli Stati Uniti sui prodotti importati di acciaio e alluminio. La mossa. L'UE ha dichiarato che le tariffe in acciaio USA potrebbero causare perdite di 1,5 miliardi di dollari statunitensi verso l'UE e che le tariffe in alluminio causeranno ulteriori perdite di 100 milioni di dollari USA. La lista dei possibili prodotti tassati dagli Stati Uniti comprende riso, mais, olio di arachidi, mirtillo, bourbon e prodotti in acciaio.L'UE ha minacciato che se gli Stati Uniti impongono tariffe del 25% e del 10% rispettivamente su altri prodotti europei in acciaio e alluminio, alcune delle misure di ritorsione dell'UE potrebbero iniziare il 20 giugno e potrebbero espandere le azioni di ritorsione nelle fasi successive.

Alluminio a nido d'ape


"L'industria tedesca sostiene un duro scontro contro gli Stati Uniti", ha detto il 21 settembre che, nonostante la disputa commerciale tra Cina e Stati Uniti, l'industria tedesca ha chiesto all'UE di adottare una linea dura e non dovrebbe fare concessioni agli Stati Uniti.

Shi Weize, presidente della Camera di commercio e dell'industria tedesca, ha affermato in precedenza che è sempre importante continuare a parlare in conflitti difficili. "Tuttavia, se facciamo automaticamente concessioni in conformità con le richieste irragionevoli degli Stati Uniti, questo si sta muovendo in una direzione sbagliata". Crede che gli Stati Uniti considerino sempre "gli Stati Uniti come i primi" come norma internazionale. Gli Stati Uniti non garantiscono più le regole internazionali in un'organizzazione di commercio mondiale libera ed equa. L'UE deve proteggere gli interessi delle imprese locali.

Il "settimanale economico" della Germania ha dichiarato che l'attuale controversia commerciale dell'UE con gli Stati Uniti è più complicata di altre regioni perché non solo ha le tariffe in acciaio e alluminio, ma anche l'accordo nucleare iraniano. Per quest'ultimo, gli Stati Uniti hanno dichiarato che le società europee che continuano a fare affari con l'Iran saranno sanzioni. Alcune società europee in Iran hanno iniziato a pianificare di ritirarsi gradualmente dal mercato locale. La rivista affermava che la Commissione europea riapriva il cosiddetto "decreto di blocco" del 1996 in modo che, quando gli Stati Uniti impongono sanzioni, le società europee possano continuare a operare in Iran. Questo regolamento vieta alle aziende europee di rispettare le sanzioni statunitensi e dovrebbe proteggerle dalle controversie negli Stati Uniti. In caso di danni, è possibile richiedere anche i danni.

Harbin Dong Xing alluminio co., Ltd è un